consigli

Stabilizzare l’acqua

Un livello elevato di qualità dell’acqua con valori dell’acqua stabili è un prerequisito fondamentale per un laghetto da giardino sano. Soprattutto, molti proprietari di laghetti desiderano avere acqua limpida per poter vedere il fondo dello stagno. Tuttavia, è importante sapere che l’acqua limpida non è necessariamente un indicatore di condizioni di vita adeguate alle specie.

Valori importanti dell’acqua

Indicatori come la durezza carbonatica (KH) e il valore del pH (“grado di acidità”) rivelano il vero stato dell’acqua. Quando entrambi i parametri sono in ordine, i processi di autopulizia ei processi del ciclo ecologico funzionano correttamente. Per questo motivo, la cura del laghetto deve iniziare determinando questi importanti parametri dell’acqua. La gamma di prodotti Söll offre test rapidi e con AQUA-CHECK, che è un dispositivo di misurazione elettronico, questi e altri importanti valori dell’acqua possono essere determinati in modo affidabile.

La durezza carbonatica indica la quantità totale di carbonati di idrogeno disciolti nell’acqua, principalmente come un composto con calcio o magnesio, che funzionano come un sistema tampone. La durezza carbonatica può impedire l’aumento o la diminuzione senza ostacoli del valore del pH. Dovrebbe rimanere sempre al di sopra di 5 ° dH (0,890 mmol / l CaCO3).

Per quanto riguarda il valore del pH, un intervallo compreso tra 7,5 e 8,5 soddisfa i requisiti della maggior parte degli abitanti dell’acqua.

Perché dovresti stabilizzare l’acqua

Durante la giornata si verificano fluttuazioni. A causa delle attività di fotosintesi delle piante da laghetto e delle alghe, il valore del pH è alto la sera e basso la mattina. La forte crescita di alghe porta ad una continua riduzione della durezza carbonatica, che a sua volta modifica ulteriormente il valore del pH e lo rende instabile.

Nel peggiore dei casi, possono verificarsi danni alla pelle e alle branchie dei pesci. Gli animali sono indeboliti e diventano suscettibili alle malattie. Anche i predatori di alghe, come i micro-crostacei, sono influenzati negativamente dalle fluttuazioni del valore del pH. Le catene alimentari naturali vengono interrotte. Ciò porta a una riduzione della biodiversità e della fioritura algale delle singole specie di alghe. Lo stagno del biotopo diventa sbilanciato.

Per questi motivi è importante stabilizzare l’acqua del laghetto. Inoltre, prima di attuare misure di controllo delle alghe ( 2. controllo delle alghe ), i parametri dell’acqua più importanti dovrebbero essere regolati al loro livello ottimale.

Controllo delle alghe

Alcune persone potrebbero non volerci credere, ma le alghe sono un elemento vitale in un laghetto da giardino. Solo quando sono presenti la vita nell’acqua può funzionare correttamente. Molti microrganismi essenziali per la biologia di uno stagno, come i rotiferi e le dafnie, si nutrono di alghe. Pertanto, costituiscono la base della piramide alimentare nello stagno.

È anche un buon segno se nello stagno sono presenti diverse specie di alghe, poiché ciò impedisce la riproduzione di massa delle singole specie di alghe. Allo stesso modo delle piante, le alghe svolgono la fotosintesi. Questo li rende un importante fornitore di ossigeno nell’acqua.

Tutto con moderazione

A Söll, abbiamo solo antipatia per un numero eccessivo di alghe nei laghetti da giardino. La fioritura algale non è solo un problema estetico. Questo fenomeno destabilizza anche l’equilibrio ecologico. La crescita senza ostacoli delle alghe riduce la durezza carbonatica e provoca la fluttuazione del valore del pH. Di conseguenza, gli abitanti dello stagno possono subire danni.

Le cause della fioritura algale sono sempre un eccesso di apporto di nutrienti nell’acqua, in particolare sotto forma di fosfato, e una grande quantità di luce solare. Anche concentrazioni di fosfato di poco più di 0,035 mg per litro possono innescare una fioritura algale effusiva.

Ecco perché le alghe diventano un problema soprattutto in primavera e in estate. L’acqua infestata da alghe è un segno evidente che lo stagno non è nel (suo naturale) equilibrio ed è necessaria un’azione.

Le specie di alghe più importanti

Esistono quasi 80.000 diversi tipi di alghe. Nella maggior parte dei casi, i seguenti tre gruppi di alghe causano problemi negli stagni

SchwebealgenAlghe galleggianti nel laghetto da giardino
Le alghe galleggianti sono alghe fini unicellulari o multicellulari, che possono offuscare l’acqua e farla diventare verde. Spesso si riproducono eccessivamente in primavera e danno inizio alla “fioritura algale primaverile”.
FadenalgenAlghe filamentose nel laghetto da giardino
Le alghe filamentose hanno una struttura filamentosa o filamentosa. Formano “stuoie” o “ciuffi” sulla superficie dello stagno o sul fondo dello stagno e nelle zone di acque poco profonde, dove si stabiliscono.
BlaualgenAlghe blu-verdi nel laghetto da giardino
Le alghe blu-verdi sono erroneamente chiamate alghe, poiché in realtà sono un antico gruppo di microrganismi contenenti pigmento blu. Questi cianobatteri si notano principalmente come una pellicola oleosa sulla superficie dell’acqua. A volte emettono uno sgradevole odore di muffa. Gli escrementi dei cianobatteri possono essere tossici e possono provocare reazioni allergiche se portati a contatto con la pelle.
 

Prodotti anti-alghe

I prodotti anti-alghe Söll come AlgoSol  e OXYPOWER sono efficaci contro tutti i tipi di alghe, riducono la crescita delle alghe alla normalità e ripristinano l’equilibrio ecologico nel laghetto da giardino. A proposito: il pesce può rimanere nell’acqua durante il processo di controllo delle alghe utilizzando i prodotti Söll.

Il nostro consiglio: prima di trattare le alghe, dovreste sempre controllare i valori chiave dell’acqua (KH, pH) e, se necessario, aggiustarliPoiché grandi quantità di fosfato vengono rilasciate dal processo di controllo delle alghe che incoraggerà la crescita delle alghe, è consigliabile rimuovere successivamente i nutrienti superflui dall’acqua .

Rame – un prezioso ingrediente attivo

Per più di 20 anni, Söll ha fatto affidamento sul rame come ingrediente attivo negli alghicidi liquidi per laghetti. Quali sono le ragioni di ciò? Perché è un oligoelemento presente in natura. A nostro avviso, il rame è la soluzione più ecologicamente sensata per arrestare la crescita delle alghe.

Inoltre, utilizziamo il filtro della luce SpektroSorp in alcuni alghicidi . Filtra determinate lunghezze d’onda dello spettro della luce visibile nell’acqua e inibisce le attività di fotosintesi delle alghe nel laghetto da giardino.

La sicurezza prima

Per noi la sicurezza dei consumatori è la massima priorità. Pertanto, utilizziamo solo rame della massima qualità con un grado di purezza molto elevato. Se il rame dovesse essere contaminato con altri metalli pesanti, la conseguenza sarebbe effetti collaterali imprevedibili e indesiderabili. Abbiamo standard di qualità estremamente elevati per questa materia prima e, di conseguenza, possiamo escludere questi rischi.

Inoltre, la concentrazione di rame di tutti i nostri  alghicidi è tale che nessun pesce, anfibi o piante subirà danni. Naturalmente, una corretta implementazione secondo le istruzioni di dosaggio e applicazione fornite su ogni etichetta del prodotto è un prerequisito. In questo modo, l’acqua nel tuo laghetto o acquario sarà sicura per il consumo se il tuo gatto o cane decide di bere qualcosa.

Sostanza attiva approvata

La legge conferma il nostro punto di vista: dal 2013, il cosiddetto solfato di rame pentaidrato è stato approvato dall’Unione Europea per l’uso come principio attivo nei biocidi. Questa approvazione ha fatto seguito a diversi anni di valutazione del rischio, durante i quali l’UE ha valutato dati e studi scientifici, sempre attenta a garantire un elevato livello di protezione per esseri umani, animali e ambiente. Particolare attenzione è stata prestata ai gruppi vulnerabili come le donne incinte e i bambini.

Rame essenziale

È noto che il rame svolge un ruolo importante nel mantenere in salute gli esseri viventi. Poiché questo oligoelemento è essenziale per tutte le forme di vita. Svolge importanti funzioni all’interno dell’organismo, ad esempio per il metabolismo cellulare, il tessuto connettivo e il sistema nervoso centrale.

L’Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi (BfR) ritiene appropriata un’assunzione giornaliera da 1 a 1,5 milligrammi di rame. Questa esigenza può essere soddisfatta dal consumo di prodotti a base di cereali, frattaglie, pesce e noci. Molti produttori di alimenti aggiungono deliberatamente rame ai loro prodotti alimentari per animali perché gli animali (compresi gli animali domestici) richiedono l’oligoelemento per rimanere in salute.

Per inciso, l’acqua potabile contiene anche rame. Secondo l’attuale Ordinanza tedesca sull’acqua potabile (TVO) del 10 marzo 2016, il valore limite per l’acqua potabile è 2.000 µg / l. Seguendo scrupolosamente le istruzioni di dosaggio dei nostri prodotti, questa concentrazione non può essere raggiunta negli stagni.

La trasparenza è fondamentale

Non facciamo mistero della quantità di rame che aggiungi ai tuoi laghetti usando i nostri prodotti! Tutte le pagine dei dettagli dei nostri prodotti includono informazioni dettagliate sul rispettivo contenuto di principio attivo.

Nutrienti leganti

Troppe alghe nel laghetto sono un’indicazione di un eccesso di nutrienti nell’acqua. Per “morire di fame” e ridurre efficacemente la quantità di alghe, è necessario legare il fosfato nutritivo delle alghe. Anche piccole concentrazioni di 0,035 mg / l possono causare proliferazione algale.

Ma in primo luogo come fa il fosfato a entrare nel tuo laghetto da giardino?

Le fonti di input più comuni sono cibo per pesci, escrementi di pesce, foglie e acqua di riempimento ricca di fosfati. Comunemente, l’acqua piovana lava anche fertilizzanti per prati e terreno ricco di sostanze nutritive dai contenitori di piantagione e aiuole nello stagno. Inoltre, come risultato delle misure di controllo delle alghe, le alghe in decomposizione rappresentano alimenti ricchi di nutrienti.

Poiché il fosfato non può fuoriuscire dall’acqua, il risultato è l’eutrofizzazione che, a sua volta, porta alla fioritura algale. L’uso di agenti leganti i fosfati dovrebbe quindi essere una parte indispensabile della routine di manutenzione del laghetto da giardino. In particolare dopo il trattamento delle alghe ( 2. controllo delle alghe ), si consiglia la fase di manutenzione tre.

Leganti fosfatici di Söll

Applicando i leganti fosfatici Söll, è possibile prevenire la proliferazione algale in modo affidabile e compatibile con l’ambiente. La fioritura algale non ha alcuna possibilità quando P-Lock AlgaeStop o  Turbo PhosphatBinder viene applicato all’inizio della stagione e dopo ogni misura di controllo delle alghe. È bene sapere che ….. i fosfati legati con i prodotti Söll non possono essere rilasciati nuovamente nell’acqua né provocare una rinnovata fioritura algale.

VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *